20 gennaio 2017


Finalmente venerdi e per il weekend in arrivo vi lascio una ricetta sfiziosa e molto gustosa: lumaconi ricotta e spinaci gratinati al forno.
La pasta ripiena è un classico della cucina italiana, da portare in tavola la domenica o in occasioni speciali e si può preparare anche in anticipo, per poi infornarla prima di servirla.
 Il ripieno può variare a seconda dei gusti, io ho utilizzato quello più conosciuto: ricotta e spinaci.


Ingredienti per 4 persone:
- 400 g di lumaconi
- 600 g di spinaci
- 400 g di ricotta di pecora
- 1 uovo
- 100 g di parmigiano grattugiato
- Noce moscata
- Sale e pepe
- Una noce di burro
- Parmigiano grattugiato q. b.
Per il sugo:
- 400 g circa di passata di pomodoro (Cirio)
- Mezza cipolla
- Sale e pepe
- Olio extra vergine
Per la salsa besciamella:
- 500 ml di latte
- 50 g di farina
- 50 g di burro
- Un pizzico di sale
- Noce moscata
Preparazione
Lessare gli spinaci, strizzarli e tritarli con un coltello ben affilato.
Ripassare in padella con una noce di burro.
Mettere in una ciotola e fare intiepidire.
Aggiungere la ricotta setacciata, il formaggio, l'uovo, la noce moscata,sale, pepe e amalgamare bene.
Nel frattempo preparare il sugo: aggiungere in una pentola dell'olio con della cipolla sminuzzata e fare soffriggere.
Inserire la passata di pomodoro e aggiustare di sale.
Far cuocere per 10/15 minuti circa.
Mentre la salsa cuoce, preparare la besciamella.
Fare sciogliere in un pentolino il burro, aggiungere la farina setacciata e continuare a mescolare per evitare che si formino grumi.
Quando il composto assume una colorazione giallina, inserire il latte caldo e mescolare continuamente.
Portare a bollore e aggiungere un pizzico di sale e noce moscata.
In acqua salata cuocere i lumaconi al dente e farli raffreddare capovolti su un canovaccio pulito.
Prendere una pirofila e aggiungere sul fondo uno strato di besciamella e di sugo.
Riempire la teglia con  i lumaconi farciti con il composto di ricotta e spinaci.
Distribuire sopra altro sugo, besciamella e una spolverata di parmigiano grattugiato.
Far cuocere in forno caldo a 180° per circa 20 minuti e comunque fino a doratura.
La cottura è indicativa poichè ogni forno cuoce in modo diverso.
Sfornare, fare riposare qualche minuto e servire.
Buon weekend e preparate questo goloso primo piatto per il pranzo della domenica.
Bacioni e a presto.





19 gennaio 2017


Era da tempo che volevo preparare la torta al latte caldo di cui avevo sentito tanto parlare sul web e complice del latte in scadenza, ieri ho deciso di realizzare questa delizia resa ancora più buona dall'aggiunta del cioccolato fondente e del cacao.
Il risultato è stato perfetto: una torta dalla consistenza morbida, leggermente umida e molto golosa.
Ottima per la colazione e anche per la merenda dei vostri bambini.
Una coccola dolce in qualsiasi momento della vostra giornata.



Ingredienti per una tortiera da 24 cm:

- 200 g di farina 00
- 160 ml di latte intero
- 4 uova
- 220 g di zucchero
- 100 g di burro
- 100 g di cioccolato fondente
- 30 g di cacao amaro
- 10 g di lievito per dolci Paneangeli
- Un pizzico di sale
- Zucchero al velo q. b. Paneangeli




Preparazione
Montare le uova con lo zucchero per circa 10 minuti, fino ad arrivare ad un composto gonfio e spumoso.
In un pentolino aggiungere il latte, il burro e il cioccolato fondente a pezzi e portare a bollore facendo sciogliere il tutto.
Unire la farina setacciata con il cacao e il lievito al composto di uova e zucchero e continuare a mescolare aggiungendo anche un pizzico di sale.
Alla fine inserire lentamente il latte caldo con il cioccolato e amalgamare bene.
Trasferire in una tortiera imburrata e infarinata e cuocere in forno a 170° per circa 30/35 minuti.
La cottura è indicativa, verificatela sempre inserendo uno stecchino al centro della torta, se esce pulito il dolce è pronto, altrimenti continuate la cottura ancora per qualche minuto.
Una volta pronta lasciare raffreddare, sfornare su un vassoio e decorare con zucchero a velo.
Una saluto a tutti e alla prossima ricetta.
Bacioni





18 gennaio 2016


Oggi un primo piatto semplice e veloce, adatto ad ogni occasione  che i mie figli amano molto: risotto al salmone affumicato.
Questa volta nella preparazione ho aggiunto per mantecare, la burratina : un formaggio fresco a pasta filata, prodotto in Puglia, nella zona delle Murge e in particolare ad Andria, sua città natale.
Anche se ricorda la mozzarella la sua consistenza è molto più morbida e filamentosa.
Devo dire che l'uso di questo formaggio ha reso questo risotto ancora più gustoso e particolarmente cremoso, addolcendo il sapore deciso del salmone affumicato.


Ingredienti per 4 persone:
- 360 g di riso carnaroli
- 200 g di salmone affumicato
- 100 g di burratina
-Brodo vegetale q.b. (preparato con cipolla, sedano e carota)
- 4/5 cucchiai di panna da cucina
- Vino bianco secco
- Olio extra vergine q. b.
- Scalogno
- Sale e pepe
Preparazione
Per prima cosa preparare il brodo vegetale: mettere dell'acqua salata in una pentola con il sedano, la carota,la cipolla e portare a ebollizione.
In una padella aggiungere lo scalogno sminuzzato, circa 160 g salmone tagliato a pezzetti,fare rosolare leggermente e sfumare con del vino bianco.
Frullare il salmone con qualche cucchiaio di panna da cucina, fino ad arrivare ad una consistenza cremosa e mettere da parte.
In una pentola versare il riso e fare tostare leggermente girandolo spesso.
Far cuocere, aggiungendo man mano che il riso si asciuga il brodo vegetale.
Verso fine cottura, quando mancano circa 6/7 minuti, inserire la crema di salmone e se ce ne fosse bisogno aggiustare di sale.
Una volta che il riso è cotto, a fiamma spenta mantecare con la burratina, guarnire con il salmone avanzato e una spolverata di pepe.
Buona giornata e a presto con una nuova ricetta.
Bacioni



16 gennaio 2017


Buon lunedi a tutti, oggi iniziamo la settimana con delle deliziose e friabili ciambelline alla panna e mandorle profumate alla vaniglia. Dei biscotti che si sciolgono in bocca, perfetti inzuppati la mattina nel latte o serviti a merenda per accompagnare una tazza di té.
Ottimi anche con un caffè a fine pasto e comunque in qualsiasi momento della giornata avete voglia di qualcosa di dolce.
La presenza della panna li rende fragranti per più giorni.


Ingredienti per circa 32 ciambelline:
- 250 g di farina 00
- 50 g di amido di mais Paneangeli
- 80 g di farina di mandorle (per me mandorle tritate finemente)
- 150 g di zucchero
- 250 ml di panna fresca
- Una bacca di vaniglia Paneangeli
- 2 cucchiaini di lievito per dolci Paneangeli
- Un pizzico di sale
- Zucchero al velo Paneangeli
Preparazione
In una ciotola inserire la farina setacciata con l'amido di mais, le mandorle tritate finemente, il lievito, lo zucchero e un pizzico di sale.
Aggiungere la panna, i semini della bacca di vaniglia raschiata e iniziare a mescolare.
Impastare con le mani su un piano da lavoro fino ad arrivare ad un composto omogeneo.
Questo tipo di frolla non necessita del riposo in frigo, quindi potete subito stendere l'impasto ad un spessore di circa 5 mm e ricavare dei tondi di 6/7 cm di diametro (io ho utilizzato il bordo di un bicchiere infarinato) da forare al centro con un piccolo coppapasta.
Cuocere in forno caldo a 180° per circa 15/20 minuti.
La cottura è indicativa perchè ogni forno cuoce in modo diverso.
Lasciare raffreddare e cospargere le ciambelline con zucchero a velo.
Ci vediamo presto sempre nella mia cucina.
Bacioni


.


13 gennaio 2017


Qualche tempo fa ho mangiato in una pizzeria a Roma una favolosa pizza con sugo all'amatriciana.
Mi era piacuta talmente tanto, che mi ero ripromessa di prepararla a casa.
Ieri complice del sugo  avanzato degli spaghetti all'amatriciana è stata l'occasione giusta per replicare questa pizza. Ma no quella cotta in forno che deve lievitare almeno un  paio d'ore, ma quella veloce che cuoce in padella e non necessita di lievitazione. Dopo averne sentito tanto parlare, ho deciso anche io di provare e constatare se era veramente buona.
Beh, devo dire che il risultato non mi ha deluso: pronta in 15 minuti, croccante fuori,morbida all'interno e molto saporita. Potete farcirla come preferite, ma credetemi  con il sugo all'amatriciana è il massimo.


Ingredienti per 1 pizza in una padella da 24 cm:
- 150 g di farina 00
- 125 ml di acqua
- 30 ml di olio extra vergine
- 7 gr lievito istantaneo Pizzaiolo Paneangeli
- 2 g di sale
Per il condimento: sugo all'amatriciana
- 180 g di polpa di pomodoro (Cirio)
-  60 g di guanciale
-  Cipolla
- Peperoncino (facoltativo)
- Olio extra vergine
- Sale e pepe
- Vino bianco secco
- Pecorino romano q. b.
Preparazione
Per prima cosa preparare il sugo: tagliare a listarelle il guanciale.
Fare soffriggere in una padella con dell'olio, la cipolla sminuzzata e del peperoncino se lo gradite.
Sfumare con del vino bianco e lasciare evaporare.
Aggiungere quindi la polpa di pomodoro sminuzzata e aggiustare di sale e pepe.
Far cuocere per circa 15 minuti.
Nel frattempo preparare l'impasto per la pizza: in una ciotola inserire la farina, il lievito e il sale, poi aggiungere l'acqua e l'olio.
Mescolare bene e formare una palla.
Stendere l'impasto direttamente in padella, leggermente unta d'olio.
Cuocere con coperchio per circa 3 minuti, rigirare la pizza e farcire con il sugo all'amatriciana.
Rimettere sul fuoco sempre con coperchio chiuso e fare cuocere a fuoco moderato per circa 8/10 minuti.
Una volta pronta, aggiungere un giro d'olio e una spolverata abbondante di pecorino romano.
Buon appetito e alla prossima ricetta sempre qui da me. Bacioni.


11 gennaio 2017


Sempre in tema di riciclo dei dolci natalizi, oggi dei tortini realizzati usando il resti di un panettone che ancora avevo in casa.
Dei dolcetti morbidi e golosi, facilissimi da fare e pronti in 30 minuti.
Perfetti per la colazione, ottimi anche a merenda.
L'aggiunta del cacao e degli zuccherini l'ha resi ancora più invitanti.


Ingredienti per 6 tortini:
- 100 g di farina 00
- 25 g di amido di mais Paneangeli
- 100 g di panettone senza crosta (in alternativa pan di spagna)
- 45 g di zucchero semolato
- Mezza bustina di lievito per dolci Panenageli
- 100 ml di latte intero
- 1 uovo piccolo
- 40 ml di olio di semi
- 1 cucchiaio di cacao amaro Perugina
- Vanillina Paneangeli
- Un pizzico di sale
- Mezza tazzina di rhum (o altro liquore)
- Zucchero granella q. b. Panenageli
Preparazione
Sbriciolare il panettone in una ciotola e aggiungere la farina setacciata con l'amido, il cacao, il lievito, la vanillina, il sale e lo zucchero.
In un'altra ciotola mescolare l'uovo con l'olio di semi, il latte e il rhum.
Inserire gli ingredienti liquidi in quelli solidi e mescolare.
Riempire a metà dei pirottini di carta con il composto.
Decorare la superficie con zuccherini.
Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 25 minuti.
La cottura è indicativa, perchè ogni forno cuoce in modo diverso.
Se volete preparare questi tortini anche quando non è periodo di panettoni, potete utilizzare del pan di spagna con l'aggiunta di canditi e uvetta.
Buona giornata e a presto, sempre qui nella mia cucina.
Bacioni





9 gennaio 2017

La befana tutte le feste ha portato via, tranne i vari torroni che ancora circolano nella mia cucina; per la precisione torroni bianchi, perchè di quelli al cioccolato non c'è traccia. Ho deciso allora di utilizzarne uno alle mandorle per preparare dei veloci e golosi tartufi con l'aggiunta di una deliziosa crema spalmabile pistacchi della Babbi. Dei piccoli dolcetti che si sciolgono in bocca, dal sapore unico, delicato ed aromatico al tempo spesso.
 Perfetti come fine pasto o in qualsiasi momento della giornata ci si vuole coccolare con qualcosa di dolce.





Ingredienti:
- 100 g di torrone bianco alle mandorle
- 150 g di cioccolato bianco
- 100 ml di panna liquida fresca
- 3/4 cucchiai di crema pistacchi Babbi
- Codette di cioccolato q. b.


Preparazione:
In un pentolino far sciogliere a bagnomaria il cioccolato bianco con la panna.
Fare raffreddare, aggiungere il torrone sbriciolato finemente e 3/4 cucchiai di crema pistacchi Babbi.
Amalgamare bene e mettere in freezer per circa 30 minuti.
Formare delle palline grandi come noci e ricoprirle con codette di cioccolato.
Conservare in frigo fino al momento di servire.
Buona giornata a tutti e a presto con una nuova ricetta.
Bacioni.




5 gennaio 2017


Il plumcake è un dolce da credenza di origine inglese servito tagliato a fette per la colazione, per uno spuntino sfizioso o per accompagnare il té del pomeriggio. Molto apprezzato dai bambini ma anche dagli adulti; può essere un ottimo dessert se lo si gusta insieme a della crema inglese o a  una pallina di gelato.
Quello che vi propongo oggi è  un dolce con un impasto al cacao senza burro, semplice, leggero e aromatizzato all' arancia. Un connubio di sapori e profumi che io amo molto e che insieme danno vita ad un plumcake soffice, goloso e perfettamente equilibrato.
Per questa ricetta ho usato prodotti Paneangeli.


Ingredienti per uno stampo da 20cm:
- 150 g di farina 00
- 50 g di fecola Paneangeli
- 30 g di cacao amaro Perugina
- 3 uova
- 180 g di zucchero semolato
- 100 ml di olio di semi
- Il succo e la scorza di 1 arancia
- 1 bustina di lievito per dolci Paneangeli
- Un pizzico di sale
Per decorazione
Per la ghiaccia reale:
- 100 g di zucchero a velo Paneangeli
- un cucchiaino di succo imone
- 30 g di albume
- Zucchero in granella q.b. Paneangeli
- Zucchero a velo Paneangeli
- Spicchi di arancia
Procedimento
Montare le uova con lo zucchero e un pizzico di sale, fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso.
Aggiungere l'olio di semi, la farina setacciata con la fecola, il lievito e il cacao in più riprese.
Per ultimo il succo dell'arancia, la scorza e amalgamare bene.
Rivestire con della carta forno uno stampo per plumcake.
Versare il composto preparato e cuocere in forno preriscaldato a 180° per cira 50 minuti ( verificare sempre la cottura in base al proprio forno e fare la prova stecchino, se esce pulito il plumcake è pronto, altrimenti continuare la cottura ancora per alcuni minuti ).
Nel frattempo preparare la ghiaccia reale: in una ciotola inserire l'albume e il succo di limone e amalgamare con una frusta elettrica fino a schiumare, poi inserire lo zucchero a velo e continuare ad amalgamare con le fuste fino ad arrivare ad una consistenza densa.
Sfornare il dolce, farlo raffreddare e trasferire su un vassoio.
Mettere la ghiaccia in una sac à poche e decorare la superficie del plumcake, aggiungendo degli zuccherini, una spolverata di zucchero a velo e spicchi di arancia.
Se preferite potete servire il dolce soltanto con dello zucchero a velo.
Preparatelo per il giorno dell'epifania piacerà sicuramente a tutti.
Una serena giornata e ci vediamo presto sempre qui nella mia cucina. Bacioni.




trova ricetta