30 agosto 2016
Buon martedi a tutti. Oggi vi propongo un bel piatto di penne con nduja, cipolla di Tropea e dei gustosi filetti di tonno Sardanelli. Avevo a disposizione della nduja che un cugino di mio marito ci ha portato direttamente dalla Calabria, della bella cipolla di Tropea del mio orto e degli ottimi filetti di tonno Sardanelli di Pizzo Calabro, che trovo anche qui a Roma e che sono ottimi. Ho deciso quindi di preparare con questi ingredienti di prima qualità un primo piatto molto saporito e appetitoso. Il tonno si sposa benissimo con il piccante della n'duja e il dolce della cipolla rossa e infine il sapore deciso dell'origano esalta ancora di più il piatto.
Ingredienti per 4 persone:
- 400 g di penne
- 50 g di nduja
- Circa 10/12 pomodorini ciliegino ( del mio orto )
- 1 cipolla rossa di Tropea ( del mio orto )
- 160 g di filetti di tonno Sardanelli( Pizzo Calabro )
- Olio extra vergine
- Origano ( del mio orto ) q. b.
- Sale
Preparazione:
In una padella ampia mettete dell'olio e la cipolla sminuzzata e fate soffriggere a fuoco dolce. Aggiungete i pomodorini tagliati a metà e la 'nduja. Fate andare per alcuni minuti e alla fine inserite i filetti di tonno. Nel frattempo cuocete la pasta, scolatela al dente e tuffatela nel condimento. Amalgamate bene e terminate il piatto con una spolverata di origano. Se lo gradite potete aggiungere altra nduja, per un gusto più piccante. Buon appetito e a presto.









29 agosto 2016
Buongiorno a tutti e buon inizio di settimana. Dopo la pausa del weekend ritorno nella mia cucina proponendovi la preparazione di un gelato velocissimo con banane congelate e l'aggiunta di cacao. Dopo aver scoperto che con le banane messe in freezer e frullate, si ottiene un gelato cremoso e buonissimo, mi diletto spesso in questa preparazione. Fa ancora tanto caldo e quindi questo gelato si mangia proprio volentieri; ha pochissime calorie rispetto a quello tradizionale e se si sta a dieta è l'ideale. E' indicato per chi è intollerante al lattosio e per chi segue un alimentazione vegana. Ottimo a merenda, come fine pasto o a colazione per chi ama iniziare la giornata in modo goloso, ma sano e leggero.
Ingredienti per circa 2 porzioni:
- 120 g circa di banane tagliate a rondelle congelate
- 2 cucchiai di cacao amaro
- 1 cucchiaio di zucchero a velo
- gocce di cioccolato fondente q. b.
- waffers viennese rolls
Preparazione:
Frullate le rondelle di banane con il cacao e lo zucchero a velo, fino ad arrivare ad una consistenza omogenea e cremosa. Se il composto risultasse troppo morbido  mettelo nel freezer per circa 15/20 minuti. Potete con questo gelato farcire dei coni  o coppette di cialda. Io l'ho servito in delle coppe e per renderlo ancora più goloso ho decorato con gocce di cioccolato fondente e i waffers viennese rolls. Un saluto e a presto.











26 agosto 2016
Buon venerdi a tutti. Oggi voglio condividere con voi un piatto legato  ad un ricordo di un viaggio che ho fatto ben 27 anni fa, il mio viaggio di nozze a Tenerife, alle isole Canarie in Spagna. Ho ripensato a questo viaggio perchè cercavo nei miei ricordi qualche ricetta particolare per partecipare al contest " Un souvenir nel piatto " del blog di Consuelo  " I biscotti della zia ". Così  è riaffiorato alla memoria un dolce " I bunuelos de melocoton "  ossia frittelle di pesche, mangiato in un chiosco  che si trovava ai margini di una spiaggia bianchissima e bellissima, dove eravamo andati a fare un'escursione. Un dessert semplicissimo, ma che allora mi sembro divino e buonissimo. Forse perchè durante quel viaggio tutto sembrava favoloso e straordinario. Iniziavo la mia vita insieme a mio marito, con tanti sogni da realizzare e obiettivi da raggiungere. Eravamo in un posto bellissimo, con dei paesaggi mozzafiato, felici, giovani e innamorati. Ricordo che mai come quella volta, le pesche preparate in quel modo mi sembrarono deliziose. Devo dire che non ricordavo benissimo la ricetta essendo passati tanti anni, ma sfogliando vari libri che avevo in casa, ho trovato in un libro di dolci tipici spagnoli le frittelle di pesche. Così ho deciso di rifarle, e il sapore finale del piatto secondo i miei ricordi è molto simile all'originale.
Ingredienti per 6 persone:
- 1 confezione da 1 kg di pesche sciroppate
- 40 g di zucchero semolato
- 1 bicchierino di brandy
- 2 uova
- 1 bicchiere di latte
- 1 cucchiaino di olio d'oliva
- 200 g di farina
- Olio per friggere
- Zucchero a velo
- La buccia grattugiata di 1 limone
-Un pizzico di sale
Preparazione:
Lasciate macerare le pesche scolate dal liquido di conserva, in una ciotola, dopo averle cosparse di zucchero e brandy.
Sbattete i tuorli con il latte, aggiungete l'olio d'oliva, il sale e la farina fino ad ottenere una pastella morbida, unite la buccia di limone e, dopo aver mescolato ancora un pò, lasciate riposate la pastella per un'ora, coprendo il recipiente con della pellicola per alimenti.
Montate a neve ben ferma gli albumi e incorporateli alla pastella delicatamente, dal basso verso l'alto.
Mettete a scaldare l'olio in una padella, passate le pesche nella pastella, ricopritele abbondantemente e fatele friggere in olio caldo per circa 4 minuti.
Scolatele su carta assorbente, trasferitele su un vassoio e spolverizzatele di zucchero a velo.
I bunuelos de melocoton si possono servire sia caldi che freddi.
Un bacione e a presto.





Con questa ricetta partecipo al contest " Un souvenir nel piatto " 
di Consuelo del blog " I biscotti della zia "










25 agosto 2016
Buon giorno a tutti. Oggi vi voglio proporre un antipasto tipico della cucina romana che preparo spesso e che ai miei cari piace molto: " Crostini di mozzarella e alici ". Un piatto semplice, facile, veloce da fare e molto gustoso.
Ingredienti per circa 4 spiedini:
- 150 g di mollica di pane casareccio
- Circa 200 g di mozzarella
- Qualche cucchiaio di latte
- 100 g di burro
- 2 alici sott'olio
- Sale e pepe
Preparazione:
Tagliare la mozzarella a cubetti di circa 4/5 cm di lato e condirla con sale e pepe. A delle fette di pane casareccio togliete la crosta e con la mollica che rimane circa 150 g, ricavate dei cubetti dello stesso formato della mozzarella, circa 20 pezzi. Infilate in degli spiedini di legno, alternando una fetta di pane e una di mozzarella. Io ho messo 5 cubetti di pane e 5 di formaggio, ma se volete potete metterne di più. Disporre gli spiedini in una teglia, spennelarli con circa 30 g di burro fuso e infornate a 200° per circa 10/15minuti ( verificate la cottura in base al vostro forno ).
In un padellino soffriggere il restante burro con le alici pestate; allungate con poco latte bollente e versate questa salsina sugli spiedini disposti in un piatto. Servite caldi e buon appetito. Bacioni e a presto.





24 agosto 2016
Buon mercoledi a tutti. Ancora fa caldo e molti di noi stanno partendo adesso per le vacanze. La voglia di stare davanti ai fornelli è poca, e allora oggi vi propongo delle golose e fresche crostatine senza cottura, con una base compatta di biscotti secchi tritati e cacao, farcite con una crema al philadelphia e panna e decorate con le more  raccolte qualche settimana fa e congelate. Facili  e veloci da fare si preparano in poco tempo e sono veramente deliziose. Questa preparazione è perfetta per la merenda dei vostri bambini, come dessert, a colazione e comunque in qualsiasi momento della vostra giornata avete voglia di qualcosa di dolce.
Ingredienti per 4 crostatine:
- 160 g circa di biscotti secchi (tipo digestive)
- 2-3 cucchiai di cacao
- 70 g circa di burro
- 100 g di philadelphia
- 120 g di panna da montare
- 3-4 cucchiai di zucchero a velo ( Paneangeli )
- 28 more circa
Preparazione:
Iniziamo preparando la base delle crostatine tritando i biscotti secchi con il cacao e aggiungendo il burro fuso. Mescoliamo bene il tutto e con questo composto riempiamo degli stampi con fondo removibile ( se non li avete rivestite gli stampini, precedentemente imburrati, con della carta forno ) pressando bene con il dorso di un cucchiaio soprattutto sui bordi.
Poniamo gli stampi in freezer per almeno 30 minuti.
Nel frattempo prepariamo la farcia: mescoliamo il philadelphia con lo zucchero a velo, uniamo delicatamente la panna montata e amalgamiamo bene il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso.
Tiriamo gli stampi fuori dal freezer, sformiamo le crostatine e riempiamo la base con la farcia preparata decorando la superficie con delle more e con dello zucchero a velo. Conservare in frigo fino al momento di servire.
Il mio consiglio è di mangiarle il giorno stesso della preparazione.
Un bacione e a presto.








23 agosto 2016
Buon giorno a tutti, dopo una breve pausa estiva eccomi tornata nella mia cucina. La ricetta che oggi voglio condividere con voi è un piatto di riso alla siciliana che ho mangiato qualche tempo fa a casa di una mia amica. Mi era piaciuto talmente tanto che mi sono fatta dire come realizzarlo.
Questa preparazione è di facile esecuzione e nella sua semplicità è molto gustosa e saporita. Ottima sia tiepida che fredda è quindi ideale da portare in spiaggia come pranzo take away, ad un picnic o anche da servire ad una cena fredda. Secondo me questo riso è buono anche nella stagione più fredda gustato appena preparato.
Ingredienti per 4 persone:
- 360 g di riso
- 2 grossi pomodori maturi ( per me quelli del mio orto )
- 2/3 cucchiai di olive nere snocciolate
- 1 cucchiaio di pasta di acciughe
- 1 cipolla ( per me quelle di Tropea del mio orto)
- 1 bicchiere di vino bianco secco
- 1 cucchiaio di aceto di vino bianco
- Olio extra vergine q.b.
- Olio di semi per friggere
- Origano ( del mio orto )
- Sale e pepe
Preparazione:
Ponete sul fuoco in una pentola abbondante acqua salata e, quando sarà giunta ad ebollizione, versatevi il riso, facendolo cuocere al dente. Intanto sbucciate la cipolla, tritatela e mettetela sul fuoco in un pentolino con l'olio extra vergine d'oliva; quando sarà imbiondita, aggiungete l'aceto e la pasta d'acciughe, mescolando bene con un cucchiaio; pepate, versate il vino e fate insaporire per 5-6 minuti; dopo di che togliete dal fuoco.
Lavate i pomodori e asciugateli, quindi tagliateli a spicchi non troppi grossi che spremerete leggermente per liberarli dei semi e dell'acqua di vegetazione. Versate abbondante olio di semi in una padella  e, quando sarà ben caldo, mettetevi i pomodori; fateli friggere 2 minuti per lato, estraeteli con un mestolo forato e disponeteli su carta assorbente affinchè perdano l'unto in eccesso.
Appena il riso sarà cotto al dente, scolatelo e mettetelo in una terrina; unitevi i pomodori fritti, le olive snocciolate, un pò di origano, la salsa alle acciughe e mescolate bene per amalgamare gli ingredienti. Buon appetito e a presto sempre qui nella mia cucina. Bacioni.
















13 agosto 2016
Buon sabato, mancano pochi giorni a ferragosto, quasi tutti sono in vacanza ed io oggi voglio proporvi un must dell'estate: il gelato. Veramente non è proprio un gelato perchè non contiene latte panna e uova, cioè gli ingredienti tradizionali, ma è fatto solo con banane e more congelate. Dopo aver preparato  la marmellata con le more ne avevo ancora tante che ho deciso di conservarle in un contenitore in freezer, e mi sono messa sul web  alla ricerca di qualche ricetta particolare con questo frutto. Nel sito expo worldrecipes 2015 sono stata attirata da questo gelato, velocissimo e facile da fare. Il risultato finale è stato sorprendente: goloso. morbido e cremoso. Nulla da invidiare a quello classico.
Ingredienti per circa 2 porzioni:
- 120 g circa di banane congelate
tagliate a rondelle
- 90 g circa di more congelate
Preparazione:
Frullate le rondelle di banane e le more congelate fino ad arrivare ad un consistenza omogenea e cremosa, se volete potete aggiungere dello zucchero e se ce ne fosse bisogno qualche cucchiaino di acqua. Io ho passato le banane e le more leggermente nello zucchero semolato prima di metterle nel freezer. Con il gelato preparato potete farcire dei coni o delle coppette di cialda, oppure servirlo in dei calici di vetro e decorare con more, pezzetti di banana e un waffer viennese roll.
Provatelo perchè è  veramente buono. Adatto per i vegani, per gli intolleranti al lattosio e anche per chi sta a dieta perchè ha pochissime calorie e quindi si può mangiare senza sensi di colpa. Con questa gelato vi auguro delle buone vacanze, il blog si riposa per una settimana e quindi in questo periodo non ci saranno delle nuove ricette. Non parto, rimango a casa ma mi concedo con mio marito un periodo di relax: tra mare, passeggiate, gite fuori porta. Sicuramente sarò su facebook e google+ magari per condividere le ricette già postate che vi sono piaciute di più. Un saluto a tutti, buon ferragosto e ci vediamo presto nella mia cucina.










12 agosto
Amo molto le focacce, sia semplici che farcite, ma sul mio blog ne ho pubblicate soltanto due. Ogni volta che le preparo non faccio mai in tempo a fotografarle, perchè i miei figli fanno prima a mangiarle. Questa volta però ero proprio decisa a postare questa golosissima focaccia farcita con robiola, speck e olive nere e finalmente ci sono riuscita. Devo dire che è venuta particolarmente buona, complice anche l'utilizzo di un speck di ottima qualità dell' Alto Adige IGP che mi ha portato un'amica di ritorno dalle sue vacanze.
Ingredienti per circa 3/4 persone:
- 350 g di farina tipo 0
- 250 ml di acqua tiepida
- 15 g di lievito di birra
- 20 ml d'olio extra vergine
- 1/2 cucchiaino di sale
- 2 cucchiaini di zucchero
Per la farcitura:
- 120 g girca di speck
- 130 g circa di robiola
- 10/12 olive nere denocciolate
- Sale, pepe
- Olio evo q. b.
Preparazione:
In una ciotola mettete la farina, con lo zucchero, il lievito sbriciolato e mescolate. Aggiungete l'olio, il sale e incominciate ad impastare.Versate poco per volta l'acqua tiepida, fino ad ottenere un impasto elastico e liscio e lavoratelo per una decina di minuti. Lasciate lievitare l'impasto coperto con un canovaccio per 1 ora circa. Stendete la pasta con le mani su una teglia unta d'olio. Fate lievitare per altri 40 minuti, poi con i rebbi di una forchetta bucherellate la focaccia, stendete la robiola sulla superficie, aggiungete lo speck tagliato a listarelle e le olive nere. Terminate con poco sale, pepe e un giro d'olio. Cuocete in forno caldo a 200° per circa 15/20 minuti. Verificate la cottura sempre in base al vostro forno. Questa focaccia è buona sia calda, che fredda il giorno dopo. Può essere un  gustoso secondo piatto accompagnato da una bella insalata o essere servita a fette a un buffet, o a quadrotti in piccole porzioni, per un aperitivo o antipasto.Una serena giornata a tutti e a presto.








trova ricetta