Frappe al forno al marsala (senza burro)

6 febbraio 2017



Buon lunedi a tutti, oggi dato che ancora mancavano nel mio blog realizziamo insieme le frappe come si chiamano a Roma; uno dei dolci più noti e tipici di Carnevale, che ha origine nella Roma Antica dove si preparavano per il martedì grasso.
Ma non le facciamo fritte ma cotte in forno, senza burro e aromatizzate al marsala.
Dei dolci  molto più leggeri, meno calorici, ugualmente golosi, da mangiare senza tanti sensi di colpa.


Ingredienti per circa 5/6 persone:
- 300 g di farina 00
- 60 g di zucchero semolato
- 2 cucchiai di olio d'oliva
- 1 uovo + 1 tuorlo
- Scorza grattugiata di un limone biologico
- 3 cucchiai di Marsala
- 1/2 bustina di lievito per dolci Paneangeli
- Un pizzico di sale
- Zucchero al velo vaniglinato q.b. Paneangeli

Preparazione
Mettere su una spianatoia la farina a fontana, aggiungere il sale, lo zucchero, la scorza grattugiata di un limone e il lievito; inserire l'uovo con il tuorlo leggermente sbattuti, l'olio e il marsala.
Iniziare ad impastare, amalgamando bene tutti gli ingredienti, fino ad ottenere una pasta liscia.
Far riposare l'impasto avvolto in un canovaccio fuori da frigorifero per circa mezz'ora.
Stendere la sfoglia con un mattarello o passandola fra i rulli della macchina per la pasta,fino a farle raggiungere i 3/4 mm di spessore, quindi tagliare strisce larghe 5cm e lunghe 10 cm usando una rotella dentellata, rigirare le strisce come se si volesse fare un fiocco.
In una teglia foderata con carta forno, allineare le frappe in uno solo strato e cuocere in forno caldo a 180° per circa 10/12 minuti e comunque finchè saranno ben dorate.
Spolverizzare con abbondante zucchero al velo.
Buon appetito e alla prossima ricetta.
Bacioni








8 commenti:

  1. Io sono per il cibo sano, ma le frappe al forno non le ho mai mangiate, solo e sempre fritte. Dovrò rimediare.

    RispondiElimina
  2. miticaaaaaaa!!!! le provo subitoooooo!!!

    RispondiElimina
  3. Le ho fatte pure io ieri ma senza Marsala!
    Grazie per averle condivise.
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  4. Che variante interessante al marsala mai assaggiate, sono anche light senza burro e non fritte, ottime sicuramente! Un saluto

    RispondiElimina
  5. Adoro questa meravigliosa versione che proponi:le tue frappe sono sicuramente più leggere rispetto a quelle tradizionali fritte ma senza ombra di dubbio golosissime e di una bontà unica,mi piacciono troppo gli ingredienti che hai utilizzato: la scorza del limone grattugiato che secondo me non deve mai mancare,e il Marsala che conferisce ulteriore profumo e sapore..mi piace tantissimo inoltre l'assenza del burro..io preparo una versione simile con il latte e il Marsala all'uovo ma che prevede la frittura..da provare anche la tua meravigliosa ricetta;).
    Grazie infinite per la condivisione:)).
    Un bacione,i miei migliori complimenti e buon inizio settimana:)).
    Rosy

    RispondiElimina
  6. Le chiacchiere sono un classico dei dolci di Carnevale. Purtroppo la bontà non sembre va d'accordo con la leggerezza! Tu hai trovato la giusta soluzione.

    RispondiElimina
  7. Che buone le frappe. Bellissime nella tua versione. Complimenti!!!! Un abbraccione

    RispondiElimina
  8. l'aggiunta del marsala da un ottimo sapore alle frappe, brava

    RispondiElimina

trova ricetta